10-04-2018

MARCO ARDIGÒ SI LAUREA CAMPIONE WSK A SARNO

Nell'ultimo round della WSK Super Master Series Marco Ardigò ha onorato i colori del Racing Team vincendo il Titolo 2018 della categoria KZ2

L'atto conclusivo della WSK Super Master Series ha regalato grandi emozioni al Tony Kart Racing Team, che sul circuito Internazionale Napoli di Sarno è riuscito a replicare quella vittoria iridata in OK conquistata nel 2017 dal francese Clément Novalak. Quest'anno, invece, il successo è arrivato nella classe regina KZ2 per mano di Marco Ardigò, capace di salire sul gradino più alto del podio grazie alle eccellenti prestazioni del suo Tony Kart 401S Racer motorizzato Vortex.

Dopo un avvio prudente che gli ha comunque garantito il terzo posto assoluto al termine delle manche di qualifica, Marco ha centrato un secondo posto in Pre-Finale che gli ha spianato la strada verso il trionfo assoluto in Finale. Nella gara decisiva si è reso protagonista di un'ottima partenza, per poi mantenere un ritmo insostenibile ai suoi avversari con il quale è arrivato al traguardo in prima posizione. Grazie a questo risultato il pilota bresciano ha conquistato il Titolo di categoria della WSK Super Master Series 2018, la giusta ricompensa dopo il duro lavoro di recupero reso necessario in seguito all'infortunio patito l'anno scorso.

Hanno portato a casa degli ottimi piazzamenti anche i suoi compagni di squadra, in particolare Matteo Viganò e Simo Puhakka: il primo si è distinto innanzitutto per la pole position in qualifica, ottenuta con il tempo di 56'273 che ha poi dato spazio a tre vittorie consecutive di manche e al quinto posto in Pre-Finale e in Finale. Il secondo ha iniziato con un secondo posto nella prima heat di qualifica, seguito da dei piazzamenti in Top 10 che lo hanno premiato, infine, con la sesta piazza assoluta in Finale. Meno fortunato, invece, il fine settimana di Alessio Piccini, che ha concluso la Finale al 17esimo posto.

I colori del Tony Kart Racing Team hanno brillato anche in OK, dove David Vidales e Noah Milell hanno raggiunto il secondo gradino del podio in entrambe le Pre-Finali di categoria. Un risultato che ha permesso loro di ottenere un vantaggio importante sulla griglia di partenza della Finale, in cui hanno vinto la loro battaglia mettendo in cassaforte rispettivamente un secondo e un terzo posto.

Sfortunato, invece, il fine settimana dei nostri portacolori nella categoria OKJ: dopo un settimo posto al termine delle manche di qualifica e una promettente quarta posizione centrata nella Pre-Finale A, Sebastian Montoya era pronto a giocarsi il tutto per tutto nella gara decisiva. Un contatto subito dopo la partenza ha però vanificato ogni sua ambizione di giocarsi il podio. In difficoltà anche Laurens Van Hoepen, che non è riuscito a replicare il risultato di sette giorni fa quando era stato capace di raggiungere la Top 10 in Finale.

I nostri piloti impegnati nella 60 Mini, vale a dire Rashid Al Dhaheri, Yuanpu Cui, Jimmy Helias e Igor Cepil, hanno infine potuto affinare la loro esperienza al volante dei loro Tony Kart Neos motorizzati Vortex Mini MR3, in vista del prossimo impegno agonistico.