26-03-2019

ARDIGÒ E VIGANÒ SUL PODIO DELLA WSK SUPER MASTER SERIES A SARNO

Ottimi risultati per il Tony Kart Racing team nell’ultimo atto della WSK Super Master Series. Oltre ai podi in KZ, tutti i nostri piloti mettono in luce ottime performance e grande capacità di gestione nelle mutevoli condizioni incontrate sul Circuito Internazionale Napoli

Manca solo la vittoria finale al nostro team nel round conclusivo della WSK Super Master Series sul circuito di Sarno, dove il Tony Kart 401R motorizzato Vortex è assoluto protagonista per tutto il weekend nella classe KZ2. In particolare con Marco Ardigò, secondo già nelle qualifiche, vincitore di 2 manche (oltre a una secondo posto e un giro veloce) e bravo a imporsi in prefinale. In finale, il campione in carica della Master Series rimane in testa per tre giri, prima di cedere la leadership e chiudere saldamente in seconda posizione.
Molto bene anche Matteo Viganò, terzo sia nella sua prefinale sia in una finale combattutissima fino all’ultimo metro. La bontà delle prestazioni del materiale a disposizione del nostro team sul veloce circuito campano, pur in condizioni di forte vento, sono confermate dai risultati di Simo Puhakka, quinto in finale dopo una bella rimonta di 6 posizioni, e di Alessio Piccini, fuori dalla finale solo per via di 5 secondi di penalità per lo sganciamento dello spoiler anteriore.

Nella categoria OKJ buon esordio con i colori Tony Kart per Alex Dunne,che conquista il quinto posto in qualifica. Da subito, però, arrivano i primi segnali (leggi ritiri nelle Eliminatory Heats) di quella sfortuna che colpirà i nostri piloti durante il weekend. Nelle fasi decisive del weekend, infatti, due penalità impediscono da un parte all’inglese di accedere alla finale, dall’altra al nostro Nikita Bedrin di avere una posizione di partenza migliore nell’ultima gara. Peccato, perché il russo, con una vittoria e un secondo posto nelle manche, aveva tenuto vive le chance di lottare per il titolo. Non bastano, a Bedrin, le 6 posizioni recuperate in finale per andare oltre il 23° posto.
Chi fa una rimonta ancora migliore è Josep Maria Martì, che al termine di un weekend vissuto sempre in lotta nella bagarre del gruppo, sfodera una prestazione maiuscola rimontando ben 13 posizioni fino alla settima piazza finale.

Il weekend del nostro team nella categoria OK si caratterizza per le eccezionali rimonte compiute in prefinale da Sebastian Montoya e Noha Milell, che recuperano rispettivamente 10 e 11 posizioni e terminano 5° e 8°. Bene anche Matheus Morgatto, 7°, e Sami Meguetounif, 9°, anche loro in finale grazie a prestazione di rilievo da parte di entrambi.
Peccato che la sfortuna torni a farsi decisiva in finale, quando un incidente al primo giro coinvolge Meguetounif, Milell e Morgatto, costringendoli al ritiro. Va meglio a Montoya, che a fine gara porta a casa un convincente decimo posto dopo aver occupato nei primi giri la top 5 della finale.

Nella categoria dei più giovani, la 60 Mini, continuano il loro positivo apprendistato Jimmy Helias, Cui Yanpu, Jules Caranta e James Egozi, accompagnati dalle ottime prestazioni del telaio Rookie EV. A riprova della velocità del materiale firmato Tony Kart c’è l’ottimo weekend di Andrea Filaferro, che chiude sul terzo gradino del podio dopo aver rimontato ben 11 posizioni.

Il Tony Kart Racing Team non si ferma e torna in pista già questo fine settimana per la prima tappa della WSK Euro Series, sempre sul Circuito Internazionale Napoli. A darsi battaglia in pista saranno le categorie 60 Mini, OKJ, OK e KZ2.