29-04-2019

LOTTA AL VERTICE PER IL TONY KART RACING TEAM AD ANGERVILLE

Grazie al mix di materiale tecnico e talento dei piloti, il Tony Kart Racing Team è autore di prestazioni incoraggianti nelle imprevedibili condizioni trovate nel secondo round della WSK Euro Series

Nella seconda tappa della WSK Euro Series, Il meteo complica le cose, ma i nostri piloti si dimostrano comunque in grado di raddrizzare al meglio la situazione e portano a casa un importante bagaglio di esperienza.

La velocità più volte messa in mostra da Nikita Bedrin non basta per cogliere un risultato alla sua portata al termine del fine settimana, ma il pilota russo riesce a mantenere viva la corsa per il titolo OKJ dato il distacco di soli 16 punti dal leader di classifica. Badrin, dopo essere stato al comando in tre turni di libere, si lascia alle spalle delle manche complicate e corre una buona prefinale recuperando 3 posizioni. Coinvolto nella bagarre della partenza, in finale scivola fino al 19° posto, ma, da qui, sfodera un passo eccellente, testimoniato dal giro veloce, che gli consente di terminare in nona posizione.
Prestazione convincente anche per Alexander Dunne, sesto in finale dopo essere stato a lungo a contatto con i piloti in lotta per il podio, e autore anche di una prefinale corsa da protagonista.

Nella classe OK, Matheus Morgatto è costantemente tra i migliori: veloce sin dalle prove libere, con due terzi posti e un best lap nelle manches, il pilota brasiliano sfrutta al meglio le caratteristiche del Tony Kart Racer 401 R e del motore Vortex anche in totale mancanza di grip su una pista dove l’errore si paga caro. Il quinto posto in prefinale spiana la strada verso il quarto posto conquistato nella gara decisiva, terminando così un weekend condotto con grande maturità.
La sfortuna, invece, purtroppo priva Ryan Li Mingyang dell’opportunità di mettere in mostra i suoi progressi: il nostro portacolori è costretto al ritiro in finale dopo essere partito dal fondo dello schieramento e essere risalito a suon di sorpassi fino a ridosso della topten.

In un fine settimana così particolare non sono mancate le soddisfazioni nella categoria 60 Mini. La velocità mostrata nelle prove libere da Cui Yuanpu, Jules Caranta e Andres Cardenas e la pole position di Francesco Marenghi del team Gamoto rivelano subito la versatilità del telaio Rookie EV,confermata, poi, anche in condizioni di bagnato, con la vittoria di manche e il giro veloce di Irfan Coskun. Jimmy Helias è nono in finale dopo aver concluso secondo ed essere stato al comando della sua prefinale. Anche James Egozi è protagonista di intensi duelli sia in prefinale che in finale dove conclude decimo scalando nove posizioni.

Il Tony Kart Racing Team non si ferma e sarà di nuovo in pista il prossimo weekend in occasione del FIA Karting European Championship. A Wackersdorf, in Germania, sarà la volta delle categorie KZ e KZ2.