04-06-2019

PROTAGONISTI A KRISTIANSTAD

Nel terzo round del FIA Karting European Championship OK e Junior, in Svezia, podio sfiorato in OKJ per il Tony Kart Racing Team dopo un fine settimana con prestazioni di rilievo in entrambe le categorie

Comincia bene sin da subito il weekend del terzo round del FIA Karting European Championship per il Tony Kart Racing Team. A Kristianstad, Svezia, piloti e materiale sono veloci sin dalle prime battute e occupano costantemente le posizioni di vertice.

In OKJ il nostro Nikita Bedrin è tra gli assoluti protagonisti: la sesta posizione in qualifica e le ben quattro vittorie nelle Heats con giro veloce sembrano voler replicare il copione già visto a Genk e lo lanciano verso una finale in cui, dopo essere stato al comando, ottiene un quarto posto ottimo in ottica campionato (dove, attualmente, è quinto).
Alex Dunne si conferma uno dei piloti più costanti dello schieramento: per lui arrivano anche 3 terzi posti nelle Heats chiuse tutte sempre tra i primi dieci. In finale recupera una posizione e termina di un soffio fuori dalla top ten.
Un contatto nelle Qualifying Heats, invece, complica le cose per Josep Maria Martì, fino ad allora autore di una condotta senza sbavature. In finale il veloce pilota spagnolo si trova così invischiato in una intensa bagarre in mezzo al gruppo e viene rallentato anche a causa di alcuni incidenti che coinvolgono i suoi avversari. Riesce comunque a ottenere il massimo recuperando ben otto posizioni al traguardo.
Il Tony Kart 401 R spinto dal propulsore Vortex si rivela un alleato eccellente nella lotta al vertice non solo nelle mani dei piloti ufficiali: Kajus Siksnelis (WARD Racing) porta Tony Kart sul terzo gradino del podio al termine di un fine settimana in cui conclude sempre nei primi cinque nelle Heats. La stessa costanza, ma con l’aggiunta di una vittoria, la mostra il compagno Philip Victorsson, che giunge sesto in finale. A questi risultati si aggiunge la splendida rimonta compiuta da Suleiman Zanfari in finale, dove recupera 10 posizioni e chiude ottavo, portando a 4 il totale delle accoppiate Tony Kart/Vortex nella top ten della finale.

Soddisfazioni, dopo i precedenti round condizionati da circostanze meno fortunate, arrivano anche dai piloti impegnati in OK. Joseph Turney si dimostra a suo agio sull’Asum Ring entrando sempre nei primi sette nelle heats, compiendo numerosi sorpassi al tornantino e siglando anche un giro veloce. Anche Matheus Morgatto e Noah Milell collezionano diversi piazzamenti in top ten durante le manche e si qualificano agevolmente per la finale. Qui, Turney è bravissimo a risalire di 6 posizioni e portare a casa un ottimo quinto posto. Noah Milell fa ancora meglio, in quanto a rimonte: recupera 18 posizioni e taglia il traguardo a ridosso della top ten subito davanti al compagno di squadra Morgatto, anche se, in seguito, 5 secondi di penalizzazione lo riportano al 17° posto.
Nonostante non sia entrato in finale per un soffio, sono comunque da rimarcare le prestazioni di Sebastian Montoya: dopo una qualifica complicata, il giovane colombiano si riscatta a partire dalla giornata di sabato, quando, partendo sempre dall’ultima casella, recupera un totale di 47 posizioni e conquista anche una top ten.

Il Tony Kart Racing Team prosegue il cammino nel Campionato Europeo, ma a scendere in pista, la prossima volta, saranno i kart con il cambio, impegnati dal 14 al 16 giugno a Sarno, sul Circuito Internazionale Napoli, per il secondo e ultimo round del FIA Karting European Championship KZ e KZ2.