26-06-2019

TONY KART È CAMPIONE WSK EURO SERIES KZ2

Marco Ardigò conquista vittoria e titolo WSK Euro Series, concretizzando la supremazia mostrata da Tony Kart durante il campionato KZ2. Simo Puhakka, vincitore del round 1, è secondo in campionato, mentre Nikita Bedrin balza al terzo posto della classifica OKJ

Obiettivo centrato per il Tony Kart Racing Team nel weekend appena conclusosi alla South Garda Karting di Lonato, dove Marco Ardigò taglia in solitaria il traguardo della finale di domenica laureandosi così campione WSK Euro Series categoria KZ2. Lo splendido risultato arriva al termine di un weekend nel quale i nostri piloti portano i Tony Kart 401 R motorizzati Vortex sempre nelle primissime posizioni.
Tony Kart, infatti, primeggia in tutte le sessioni, sia con Simo Puhakka, arrivato a Lonato da leader di classifica, migliore in qualifica e vincitore di ben tre Heats, sia con Marco Ardigò, che fa sue due manche. Ardigò si spartisce anche le vittorie delle prefinali con Matteo Viganò che, dopo delle qualifiche non in linea con il suo potenziale, si fa largo nel corso delle batterie siglando anche un giro veloce.
In Finale, simo Puhakka è sfortunato a essere eliminato nelle prime fasi di gara a causa di un contatto, ma Ardigò, come detto, mette a segno una performance maiuscola andando a vincere. Ottima anche la gara di Viganò, quarto al traguardo dopo aver dato vita a duelli molto serrati. Alessio Piccini completa le ottime performance del Tony Kart Racing Team nella gara decisiva recuperando 8 posizioni.
Un po’ di amaro in bocca, invece, per Noah Milell, sempre nei migliori 10 della KZ2, ma fuori dalla finale a causa della bagarre in cui rimane invischiato alla partenza della prefinale. Anche David Vidales fatica a trovare la costanza necessaria per esprimersi sui livelli a cui ci ha abituato, nonostante un giro veloce nelle batterie.

Nella categoria OK, l’assoluta competitività dal materiale OTK è dimostrata in particolare da Dino Beganovic del team Ward Racing, assoluto protagonista con tre successi tra prefinale e batterie e quarto nella gara decisiva. Purtroppo, le buone performance non sono sfruttate appieno dai nostri piloti ufficiali in finale: Matheus Morgatto, infatti, dopo poche curve deve porre bruscamente fine a un weekend in cui era stato costantemente tra i migliori a causa di un contatto. Joseph Turney, invece, fino ad allora sempre nei primi quattro delle Heats e terzo in prefinale, tenta di gestire le conseguenze di un primo giro turbolento, ma scivola fuori dalla top ten. È sempre un episodio di gara a impedire anche a Sebastian Montoya di esprimersi al massimo dopo il nono posto conquistato in prefinale.

In OKJ, invece, il nostro Nikita Bedrin sfrutta al meglio il terzo round di WSK Euro Series per mantenere viva la lotta per il titolo. Il russo sale al terzo posto in classifica generale grazie al sesto posto finale, al secondo in prefinale e ai tre secondi posti realizzati nelle batterie. Più sfortunati Josep Maria Martì, che viene eliminato da un contatto nelle prime fasi della finale vanificando l’ottimo sesto posto in prefinale, e Alex Dunne, sempre nei primi dieci nelle Heats e quarto in prefinale, estromesso dalla classifica nel post-gara.

In 60 Mini, infine, il Tony Kart Mini Rookie EV sale sul secondo gradino del podio grazie alla splendida performance di Manuel Scognamiglio, del Team Gamoto. Per quanto riguarda i piloti ufficiali Tony Kart, Jules Caranta e Coskun Irfan mostrano buon concretezza nelle Heats con un secondo posto per entrambi a cui si aggiunge il quinto posto in prefinale da parte del giovane francese. Bene anche Jimmy Helias, che entra tre volte in top ten, e Andreas Cardenas.

Ad attendere ora il Tony Kart Racing Team è il round finale della WSK Euro Series. La quarta tappa, che assegnerà i titoli OK, OKJ, e 60 Mini, si disputerà in notturna all’Adria Karting Raceway, con le finali in programma per la serata di sabato 29 giugno.