04-02-2020

ESORDIO VINCENTE AD ADRIA

Pedro Hiltbrand si impone nella Finale OK del primo round della WSK Super Master Series, coronando nel migliore dei modi un weekend in cui il Tony Kart Racing Team sale sul podio anche della MINI con Jimmy Helias

Comincia sotto ottimi auspici la stagione 2020 del Tony Kart Racing Team: nel primo round della WSK Super Master Series, il nostro Pedro Hiltbrand conquista la vittoria nella classe OK, mentre Jimmy Helias si classifica terzo nella MINI. I risultati confermano fin da subito l’eccellente competitività dei telai Tony Kart Racer 401 R e Rookie 2020 spinti dai propulsori Vortex, ma il bottino dell’Adria Karting Raceway avrebbe potuto essere ancor più sostanzioso se le circostanze di gara non avessero compromesso la progressione di alcuni nostri piloti.

Il successo di Pedro Hiltbrand in OK arriva al termine di una Finale senza esclusione di colpi, in cui l’ex Campione Del Mondo sfrutta al meglio le doti telaistiche del suo Tony Kart nella bagarre per conquistare la testa della corsa. Una sintonia, quella tra Hiltbrand e il pacchetto dell’OTK Kart Group, che permette al nostro pilota di guadagnare 26 posizioni al termine delle Qualifying Heats, rimediando agevolmente a qualche imprevisto riscontrato in qualifica.
Anche Joseph Turney è tra i protagonisti del fine settimana, con 2 vittorie di manche e la vittoria in prefinale. L’inglese, scattato dalla pole, si mantiene in testa anche per quasi tutta la gara decisiva, ma sfortunatamente un contatto con un avversario a quattro giri dalla fine pone fine alle sue chance di vittoria. C’è un po’ di amarezza anche per Lorenzo Travisanutto, costretto a chiudere il weekend in anticipo a causa di un ritiro in prefinale.

Ottimi riscontri arrivano anche dalla MINI: il terzo posto di Jimmy Helias conferma la crescita del francese, che in Finale recupera con autorità 8 posizioni dopo la buona condotta di gara tenuta nelle Qualifying Heats e in prefinale. L’esordio di Kai Sorensen, ottavo in rimonta alla sua prima apparizione in MINI, e il recupero di 13 posizioni di James Egozi, confermano la bontà del progetto del nuovo telaio Rookie 2020. Positiva anche le performance di Andres Cardenas e Jules Caranta, a quali manca solo un po’ di incisività in più in qualifica.

I nostri piloti dimostrano tutta la loro competitività anche nella OK-Junior, categoria nella quale ci siamo giocati la vittoria fino all’ultimo con Karol Pasiewicz. Il polacco è protagonista di un weekend maiuscolo, con una vittoria, 2 secondi posti e 4 best lap nelle Heats, oltre alla vittoria in prefinale. Peccato per la finale, nella quale la fuga di Karol è interrotta dalle bandiere gialle che sventolano per 4 giri e riaccendono la bagarre: il quarto posto finale, per quanto ottimo, lascia un po’ di amaro in bocca.
In crescita anche Harley Keeble e Aiden Neate, con quest’ultimo che rimonta addirittura 16 posizioni in prefinale qualificandosi per la gara decisiva. Qui i due inglesi sono autori di un’altra performance convincente in cui migliorano, rispetto alla partenza, rispettivamente di 7 e 5 posizioni. Dispiace, invece, per Maxim Rehm, costretto a ritirarsi dalla prefinale dopo aver raccolto tre risultati in top ten nelle Heats.

Il Tony Kart racing Team si prepara ora per il prossimo appuntamento previsto tra due settimane, quando ci recheremo al South Garda Karting di Lonato (Italia) per la 25^ Winter Cup alla quale parteciperanno le categorie OK, OK-Junior, Mini ROK e KZ2.