15-03-2021

TONY KART COMPETITIVA A LA CONCA

Nel secondo round della WSK Super Master Series, il nostro Racing Team ottiene risultati concreti nelle posizioni di vertice, con tre piloti tra i primi dieci della classe OK.

A La Conca, il nostro Tony Kart Racing Team è protagonista del secondo appuntamento della WSK Super Master Series sul Circuito Internazionale omonimo. Il Tony Kart Racer 401R (per le categorie OK e OKJ)e il Tony Kart Rookie 2020 (per la MINI),equipaggiati dai motori di casa Vortex, si distinguono per diverse performance positive, soprattutto nella classe “maggiore”, la OK.

Partendo proprio da quest’ultima, sono tre i nostri piloti ufficiali nella top 10 della classifica finale di categoria. A cominciare da Joseph Turney, vicinissimo al podio della finale: il britannico scatta bene dall’11° posto, si fa largo tra i propri avversari e si classifica 4°. Un buon risultato per lui, già veloce nelle heat con un best lap firmato nella quarta manche. Due posizioni più indietro rispetto a Turney troviamo Alfio Spina, finalmente ricompensato da una finale dopo aver già dimostrato di essere competitivo (ma, purtroppo, sfortunato) negli appuntamenti di Adria. L’italiano, prima di raggiungere la finale, guadagna un 5° posto nella prefinale e, inoltre, un 2° posto nelle qualifying heat.
Tuukka Taponen è costantemente tra i migliori della categoria durante tutto il fine settimana di La Conca: 3° nella classifica generale delle qualifiche, 2° al termine delle heat con una vittoria (e rispettivo giro veloce), due secondi posti e un terzo. Il trionfo della propria prefinale promette una finale ricca di soddisfazioni, ma la linea esterna allo start non premia il finlandese che conclude, nonostante le difficoltà del via, 7°.
Weekend non facile per il nostro campione del mondo in carica Callum Bradshaw, caratterizzato comunque da diverse rimonte nonostante una pista tecnica e ostica. Il britannico, risalito fino alla top 10 nella prefinale, abbandona anzitempo la finale.

Alexander Gubenko non si lascia sfuggire la chiamata da parte del nostro Racing Team nella classe OKJ. Il russo, alla prima gara con i nostri colori dopo un inizio di stagione nel Kosmic Racing Department, non sbaglia nulla nelle qualifiche, registrando il tempo più veloce nel proprio gruppo che gli vale il 2° posto nella classifica generale. Con maturità ed esperienza, Gubenko porta a casa ben tre vittorie e un 3° posto nelle quattro heat, presentandosi come uno dei favoriti per la vittoria. Alcuni contatti penalizzano Gubenko in prefinale, costringendolo a partire dal 13° posto, ma nella decisiva finale ottiene il 7° posto con un recupero fatto di 6 posizioni. Anche James Egozi si fa notare nel weekend: una vittoria e un 2° posto sono parte del bottino ottenuto nelle qualifying heat, tradotti in un 3° posto nella classifica valido per le prefinali. Lo statunitense, dopo un 6° posto nella propria prefinale, centra la top 15.
Alti e bassi per Harley Keeble, colpito ancora una volta dalla sfortuna in questo fine settimana (dopo il primo round di Adria) già nelle qualifiche. Il britannico avvia una bella rimonta nelle heat, registrando addirittura un giro veloce e una scalata di 38 posizioni. Nonostante una penalità nella prefinale, Keeble accede alla finale, ma parte dall’ultima fila: l’inglese non si spaventa e recupera ben 19 posizioni, risultando essere il miglior scalatore di giornata.

Nella MINI, ancora una volta, Jimmy Helias ha il passo giusto per imporsi tra i primi. Il francese, distintosi nelle qualifying heat per una vittoria, tenta di farsi strada in prefinale e ottiene l’8° posto, non riuscendo, però, a ripetersi nella finale, complice qualche contatto di troppo con gli avversari.

Il Tony Kart Racing Team tornerà di nuovo in pista tra due settimane, dal 25 al 28 marzo, in occasione del terzo round della WSK Super Master Series ospitato all’International Circuit Napoli, rivolto a tutte e quattro le classi compresa la KZ2, assente a La Conca.