22-06-2021

AL VIA L’EUROPEO KZ-KZ2 DI TONY KART

Sul circuito tedesco di Wackersdorf, il nostro Racing Team prende parte al primo round della stagione 2021 del FIA Karting European Championship con una squadra composta da 10 piloti per le due categorie.

Inizia anche il cammino europeo targato FIA per la KZ e la KZ2, le due classi col cambio, con il FIA Karting European Championship. Ai nastri di partenza, ovviamente, il Tony Kart Racing Team vanta svariate vittorie e titoli continentali nel proprio palmarès. I nostri piloti si fanno valere nel primo round di Wackersdorf, in un weekend caratterizzato da alte temperature atipiche per la Germania in questo periodo, con il nostro Tony Kart Racer 401 R e i motori Vortex.

In KZ, Noah Milell e Simo Puhakka possono fin da subito affermare tutto il potenziale del nostro materiale occupando le prime posizioni della classifica generale, con lo svedese e il finlandese rispettivamente secondo e quarto nella sessione di qualifiche. Milell, alla sua seconda gara da pilota ufficiale del nostro Tony Kart Racing Team in questa stagione, sfrutta al meglio la sua posizione nel corso delle tre qualifying heat e per la finale di domenica pomeriggio è ancora nella Top 3; Puhakka, invece, è coinvolto in diversi contatti con altri piloti che penalizzano la sua prestazione, ma con esperienza e caparbietà rimane nelle prime sei posizioni al termine delle manche. Nella decisiva finale, Puhakka gestisce al meglio la lunga corsa di 26 giri fino a tagliare il traguardo in Top 10, mentre Milell non concretizza tutta la velocità dimostrata nell’arco del weekend ed è, in aggiunta, penalizzato di 5 secondi per il musetto in posizione non corretta.
Sfortunato il cammino di Lorenzo Camplese inGermania: il pilota italiano è autore di tre rimonte nelle qualifying heat – di cui una di 11 posizioni – e nella finale occupa la Top 15, fino a quando una toccata con un altro avversario lo costringe al ritiro dopo appena sei giri.

Ricca la entry list della classe KZ2 che conta un totale di 95 partecipanti. Jean Luyet è costantemente tra i nostri migliori piloti durante le tre giornate dell’evento tedesco e brilla durante la finale di domenica: infatti, lo svizzero scatta bene alla partenza e scala 4 posizioni. Nel corso della gara, poi, si difende con maturità e sangue freddo dagli attacchi degli avversari che lo inseguono per tagliare il traguardo in settima posizione. Non è andata altrettanto bene a Markus Kajak, in finale: l’estone non riesce a evitare un incidente che coinvolge numerosi piloti avvenuto nelle prime curve del primo giro e deve terminare anzitempo la prova.

Difficile il weekend per gli altri nostri portacolori. Matteo Zanchi ha tutte le carte in regola per centrare l’accesso alla finale, ma in una qualifying heat di sabato viene coinvolto in un incidente al via che compromette la sua situazione in classifica. Samuel Luyet, Josef Knopp e Gilles Stadsbader crescono con regolarità durante le manche eliminatorie, ma non possono ripagare l’impegno profuso con l’ingresso in finale, così come Kacper Nadolski. Sicuramente, l’esperienza accumulata porterà frutti migliori nel prossimo appuntamento del FIA Karting European Championship ad Adria, ad agosto.

Ora, il Tony Kart Racing Team sposta le proprie attenzioni sulla WSK Euro Series: dal 24 al 27 giugno andrà in scena l’ultimo round della stagione 2021 al Circuito Internazionale Napoli, in Italia, valido per le classi KZ2, OK, OKJ e MINI.