20-04-2022

TONY KART AL COMANDO DELLA “COTF” DOPO ZUERA

Grazie a un altro risultato in Top 5 nel Round 2 di Zuera, Joseph Turney balza al comando della classifica della categoria OK della Champions of the Future Euro Series, davanti al compagno di squadra Luigi Coluccio. In OKJ, altro successo per l’accoppiata Tony Kart-Vortex.

Il secondo appuntamento della Champions of the Future Euro Series termina con la leadership provvisoria di campionato per il Tony Kart Racing Team. Al Circuito Internacional de Zuera, in Spagna, il nostro Tony Kart Racer 401 RR, in coppia con il motore DST di Vortex,arriva ai piedi del podio in OK e guadagna le prime due posizioni nella classifica a punti. Buoni riscontri anche nella categoria OKJ, con la spinta dell’unità DJT della “engine division” dell’OTK Kart Group.

In OK, Joseph Turney parte bene con il secondo miglior tempo ottenuto nel proprio gruppo di qualificazione e nelle qualifying heat infila tre vittorie, oltre a due secondi posti. Questi risultati permettono al campione della WSK Super Master Series di partire davanti a tutti nella super heat 1 e il nostro pilota non delude le aspettative, conquistando un’altra vittoria. In finale, il britannico scatta perfettamente dalla pole position e, dopo una gara attenta e mirata a non prendere rischi in ottica campionato, chiude ai piedi del podio, dietro al Tony Kart-Vortex di Ean Eyckmans (EGP Racing Team), terzo: quanto basta per balzare provvisoriamente al comando della classifica generale.
Ottime performance anche per Luigi Coluccio, secondo, come Turney, nel proprio raggruppamento nella sessione di qualifiche. L’italiano conquista un bottino di due vittorie e due secondi posti nelle qualifying heat, per poi proseguire la domenica con un secondo posto nella super heat 2. Grazie alla Top 10 ottenuta in finale, Coluccio è secondo nella classifica a punti, alle spalle del compagno di squadra Turney.
Accanto all’inglese e all’italiano, nelle prime dieci posizioni della finale, troviamo anche un altro nostro portacolori, lo statunitense James Egozi, autore di un recupero di 9 posizioni rispetto alla griglia di partenza. Grandi rimonte anche per Tuukka Taponen e Keanu Al Azhari: il finlandese risale 13 posizioni, mentre il pilota degli Emirati Arabi Uniti è il miglior scalatore della finale con ben 21 posizioni recuperate. Anche Juho Valtanen prende parte alla finale, dopo un buon cammino durante tutto il fine settimana.
Per un solo punto di penalità, complice anche uno sfortunato ritiro durante le manche eliminatorie, Oscar Wurz non riesce a strappare l’accesso alla finale di domenica dopo le super heat. Liu Ruiqi e Kuba Rajski registrano tempi interessanti in vista del prossimo round del FIA Karting European Championship.

Velocità e competitività anche da parte dei nostri piloti impegnati nella OKJ, con la finale di categoria vinta dal Tony Kart-Vortex guidato da Dmitry Matveev (Koski Motorsport). Jan Przyrowski è il migliore dei nostri portacolori e, dopo due podi e un giro veloci nelle qualifying heat, vince con pieno merito la super heat 2. In finale, in polacco trova un’agguerrita concorrenza, ma nonostante tutto risulta essere tra i migliori dieci della corsa. Anche Enzo Tarnvanichkul partecipa alla finale, dopo aver registrato un piazzamento in Top 5 nella super heat e un giro veloce nelle qualifying heat, assieme ad Arthur Dorison.
Giacomo Pedrini, Alp Hasan Aksoy, Maria Germano Neto e Jimmy Helias macinano chilometri su chilometri in vista dei prossimi appuntamenti in calendario.

Piccola pausa per il Tony Kart Racing Team. Tra due settimane (28 aprile – 1° maggio) è in programma il secondo appuntamento del FIA Karting European Championship al Circuito Internacional de Zuera (Spagna), sempre per le classi OK e OKJ.