08-06-2022

TONY KART, PODIO IN OKJ NELLA TAPPA SVEDESE DELL’EUROPEO

Joseph Turney, in OK class, ottiene un altro risultato utile nel terzo round del FIA Karting European Championship in Svezia e conserva il comando della classifica di campionato con un solo round ancora da disputare. Altro podio nella categoria OKJ, stavolta con Jan Przyrowski.

Sempre più serrata la lotta per il titolo FIA Karting European Championship OK. Con due vittorie nei primi due appuntamenti e un altro risultato utile nel terzo round di Kristianstad (Svezia), il Tony Kart Racing Team è pronto a giocare le proprie carte nella caccia al titolo continentale, con una sola gara ancora da disputare. Merito della bontà progettuale e delle performance del Tony Kart Racer 401 RR, come sempre equipaggiato con i propulsori di casa Vortex, la divisione motori dell’OTK Kart Group. Note positive anche nella OKJ, sempre con il “Racer”, ma dotato del motore DJT di Vortex.

In OK, Joseph Turney si presenta al via del weekend svedese forte della leadership di campionato, ottenuta grazie a due vittorie nei primi due round in Portogallo e in Spagna. Il pilota britannico, dopo delle qualifiche serratissime, si fa strada nel corso delle qualifying heat e recupera un totale di 13 posizioni in classifica generale al termine della giornata di sabato. Alla domenica, Turney migliora ulteriormente, guadagnando cinque posizioni nella super heat A e ottiene il quarto posto, mentre in finale capitalizza al meglio il piazzamento in Top 10 per confermarsi ancora al comando del campionato, con un solo appuntamento dal termine.>
Positivo weekend anche per il campione del mondo OK in carica Tuukka Taponen. Il finlandese colleziona due podi e un giro veloce nelle qualifying heat, per arricchire successivamente il proprio bottino con un terzo posto nella super heat A – appena davanti al compagno di squadra Turney – e con un ulteriore podio sfiorato nella decisiva finale. In crescita anche il connazionale Juho Valtanen: con quattro podi nelle cinque manche eliminatorie e la conseguente Top 5 nella classifica intermedia di sabato sera, il finlandese ben si comporta in finale e porta a casa una preziosa Top 10. Sesto in qualifica e sempre nei piani alti della classifica nel corso delle qualifying heat, il rookie James Egozi affina ulteriormente le proprie abilità in vista dei prossimi impegni in calendario. Diverse interessanti rimonte per Charlie Wurz nelle gare di venerdì e sabato, così come per il suo compagno di squadra Liu Ruiqi.

In OKJ, altro podio per i nostri portacolori dopo l’appuntamento di Zuera. Stavolta, è Jan Przyrowski autore del miglior risultato del weekend del nostro Racing Team e dopo essere anche balzato al comando della finale nelle primissime fasi di gara. Il pilota polacco non perde mai il contatto con il leader della corsa e giunge sul traguardo in seconda posizione, dopo aver dimostrato un ottimo potenziale nel corso delle qualifying heat (una vittoria, quattro podi e un giro veloce) e un terzo posto nella super heat B di domenica mattina.
Veloce, ancora una volta, anche il nostro Enzo Tarnvanichkul nel corso dell’intero fine settimana. Il thailandese registra un totale di quattro podi e un giro veloce nelle cinque manche eliminatorie di venerdì e sabato, migliorandosi ulteriormente alla domenica mattina con una vittoria nella super heat A. In finale, Tarnvanichkul lotta con le unghie e con i denti per una meritata posizione sul podio, ma un comportamento di un avversario - poi sanzionato dai commissari sportivi - lo porta a ricevere una penalità di 5 secondi per lo spoiler frontale in posizione non corretta che lo retrocede al decimo posto.
Arthur Dorison si esprime in una interessante rimonta, dopo il podio conquistato a Zuera insieme a Tarnvanichkul. Il francese risale ben 13 posizioni in classifica e, per questione di un secondo, sfiora la Top 15. Altra presenza in finale per Jimmy Helias, dopo un venerdì da incorniciare: il giovane francese segna il terzo miglior tempo nelle qualifiche e vince due gare su due (entrambe con giro veloce). Solo due sfortunati ritiri nell’ultima manche di sabato e nella super heat di domenica mattina ostacolano Helias, ma le performance evidenziate sono davvero incoraggianti. Costantemente al lavoro anche Alp Hasan Aksoy, Giacomo Pedrini e Maria Germano Neto, già pronti a scendere in pista nelle prossime gare in programma.

Il Tony Kart Racing Team si concede una piccola pausa, prima di ritornare in pista il 16-19 giugno per il secondo e ultimo appuntamento del FIA Karting European Championship KZ-KZ2 a Cremona, in Italia.