27-06-2022

TONY KART VINCE IL TITOLO “CHAMPIONS OF THE FUTURE” 2022

Nel quarto e ultimo round della Euro Series sul circuito Franciacorta Karting Track, il nostro Tony Kart Racer 401 RR conquista il secondo titolo della stagione grazie al primo posto di Joseph Turney nella categoria OK. Luigi Coluccio chiude secondo in campionato, alle spalle del britannico.

Un altro titolo entra nella bacheca del Tony Kart Racing Team. Dopo il vittorioso cammino nella WSK Super Master Series, anche il primo posto in campionato nella categoria OK della Champions of the Future Euro Series - giunta al circuito Franciacorta Karting Track per il quarto e ultimo appuntamento stagionale - si tinge dei nostri colori. Ancora una volta, assoluto protagonista è il Tony Kart Racer 401 RR, al suo secondo trofeo internazionale dal debutto in pista avvenuto a inizio 2022, in coppia con le unità Vortex DST (categoria OK) e DJT (OKJ) della divisione motori dell’OTK Kart Group.

Un cammino di campionato costantemente ai vertici della classifica generale, per Joseph Turney nella categoria OK. Il britannico si presenta in Italia forte del secondo posto, alle spalle del compagno di squadra Luigi Coluccio. Il campione della WSK Super Master Series trova già il giusto passo durante le prove libere, dove occupa sempre le prime posizioni, poi registra il miglior tempo nel proprio gruppo di qualificazione. Ancora meglio nel corso delle qualifying heat perché infila una serie di tre vittorie e altri due secondi posti, più due best lap a contornare la sua performance. Con un secondo posto nelle super heat, Turney acquisisce i punti necessari per balzare in vetta al campionato e si assicura anche la pole position per la finale. Evitando guai e contatti, l’inglese giunge senza particolari problemi sul traguardo e può celebrare il titolo della Champions of the Future Euro Series.

Sfortunato epilogo, invece, per Coluccio. L’italiano è bravo a inanellare una serie di risultati utili nelle manche eliminatorie – tra cui anche un successo e un giro veloce – che lo confermano in Top 5 per la finale di domenica; tuttavia, il contatto con un altro concorrente causa il distaccamento completo dello spoiler frontale ed è costretto a ritornare ai box e a ritirarsi. Nonostante tutto, proprio grazie al suo ruolino di marcia nei precedenti tre round, Coluccio si laurea vicecampione della serie, dietro a Turney.

Grande scatto al via per Tuukka Taponen, al comando fino a metà gara. Il campione del mondo OK in carica termina terzo, ma una penalità di 5 secondi per lo spoiler frontale in posizione non corretta lo retrocede al sesto posto. Un vero peccato, considerato il dominio in tre delle cinque prove libere di giovedì e le tre vittorie su cinque qualifying heat, tra venerdì e sabato.

In crescita James Egozi durante tutto l’arco del weekend. Il rookie statunitense balza avanti di 17 posizioni tra qualifiche e manche eliminatorie e chiude la finale in Top 15. Significativa rimonta di 14 posizioni per Oscar Wurz nella finale, quarto miglior classificato tra i piloti del nostro Racing Team. Al via della finale anche Juho Valtanen e da Keanu Al Azhari, insieme a Kuba Rajski e Liu Ruiqi che prendono confidenza con la pista in vista del prossimo appuntamento FIA Karting European Championship.

In OKJ, Jimmy Helias e Jan Przyrowski sono a loro agio durante la finale ed eseguono un sorpasso dietro l’altro, tant’è che entrambi guadagnano un totale di 9 posizioni e terminano gara rispettivamente quinto e sesto la gara, vinta - tra l’altro - da un Tony Kart motorizzato Vortex. Il polacco, però, riceve una penalità di 5 secondi per lo spoiler frontale mal posizionato e perde la posizione conquistata. Dopo un gran lavoro durante tutto l’anno, Giacomo Pedrini conquista il primo accesso a una finale in campo internazionale e conclude i 21 giri in programma.

La malasorte impedisce a Enzo Tarnvanichkul di qualificarsi per la finale dopo le super heat, nonostante le buone performance fatte registrare nelle manche eliminatorie (tra cui un giro veloce). Anche Alp Hasan Aksoy e Maria Germano Neto mancano di poco la conquista del pass valido per la finale, mentre Arthur Dorison ha già la mente rivolta verso i prossimi impegni stagionali.

Il Tony Kart Racing Team rimane sul circuito Franciacorta Karting Track perché tra due settimane (7-10 luglio) è in programma il quarto e ultimo round del FIA Karting European Championship, riservato alle classi OK e OKJ.