11-09-2018

TONY KART VINCE L'INTERNATIONAL KZ2 SUPERCUP CON MATTEO VIGANO’

Sul circuito belga di Genk il Racing Team conquista anche la medaglia di bronzo in quello che si può definire il “mondiale” in prova unica dedicato alla classe cadetta dei kart a marce

Nella cornice del FIA Karting World Championship dedicato alla KZ, sul circuito di Genk in Belgio, Matteo Viganò si aggiudica la International KZ2 Supercup, un vero e proprio “mondiale” per la categoria KZ2. L’importanza dell’evento è testimoniata anche dall’elevato numero di partecipanti. Erano infatti oltre 100 i contendenti al titolo, un elenco iscritti così nutrito da rendere necessario lo svolgimento di ben 6 manche per ogni pilota.

Il weekend di Matteo inizia al meglio, con la pole position del venerdì: un 52''411 che gli spiana la strada a ben cinque vittorie e a un terzo posto nelle heat di qualifica. Una serie di risultati ineguagliabili dalla concorrenza che gli vale di diritto la prima casella in griglia della finale di categoria, dove Viganò scatta alla perfezione. Il suo talento e le performance del suo Tony Kart Racer 401S motorizzato Vortex RKZ fanno il resto, permettendogli di vincere, mantenendo sempre a distanza di sicurezza gli avversari.

A conferma delle ottime prestazioni di cui è stata capace l’accoppiata Tony Kart-Vortex, arriva poi anche il terzo posto in finale di David Vidales. Lo spagnolo fin dalle qualifiche sembra in grado di battersi per le posizioni di vertice. Sensazione subito confermata anche dall’ottavo posto su 104 iscritti, al termine delle manche.

Meno fortuna, invece, per gli altri portacolori del Racing Team: nonostante l'ottima rimonta nelle manche di qualifica, dove ha messo in bacheca anche una vittoria e un terzo posto, Alessandro Giardelli non riesce a imporsi come avrebbe voluto nella finale di categoria. Alessio Piccini, invece, vede sfumare la giusta ricompensa di un weekend da protagonista a un giro dalla fine: il suo Tony Kart Racer 401S, infatti, accusa un problema tecnico proprio sul più bello, vanificando quando fatto al venerdì e al sabato durante le heat eliminatorie.

Il circuito belga di Genk non porta fortuna nemmeno ai nostri piloti che hanno preso parte al FIA Karting World Championship nella classe regina KZ: complice il ritiro anticipato dal weekend di gara di Marco Ardigò per motivi famigliari, Simo Puhakka rimane il nostro unico portacolori in gara insieme a Noah Milell. Grazie al suo quarto tempo in qualifica e a due medaglie di bronzo nelle heat eliminatorie, il pilota finlandese riesce a conquistare il quarto posto in griglia per la finale di categoria.
L’ottimo scatto al via, poi, gli consente di piazzarsi nell’arco del primo giro di gara, al secondo posto. Peccato che venga tamponato proprio all’ultima curva della prima tornata. Un contatto che lo obbliga a una ripartenza dal fondo e a poco serve la grande rimonta accompagnata dal terzo miglior giro in gara.
Qualche difficoltà la vive anche Noah Milell, giunto solamente in quindicesima posizione sotto la bandiera a scacchi.

Il Tony Kart Racing Team è già pronto ad affrontare il FIA Karting World Championship per i kart monomarcia, dedicato alle categorie Senior e Junior sul circuito svedese di Kristianstad nel weekend 20-23 settembre. I nostri Tony Kart Racer 401S in versione KZ, invece, saranno nuovamente impegnati con la WSK Final Cup 2018, una serie articolata su tre piste: South Garda Karting di Lonato (18-21 ottobre), sull'International Circuit 7 Laghi (8-11 novembre) e sull'Adria International Raceway (22-25 novembre).