23-10-2018

TONY KART A PODIO IN KZ2 E IN OKJ NELLA PRIMA TAPPA DELLA WSK FINAL CUP A LONATO

Sul South Garda Karting di Lonato Simo Puhakka e Marco Ardigò in KZ2 e Nikita Bedrin in OKJ hanno fatto brillare i colori del Tony Kart Racing Team

Si chiude il sipario sul primo round (di tre) della WSK Final Cup, serie organizzata da WSK Promotion che nel fine settimana 18-21 ottobre ha dato vita alla prima tappa sul circuito South Garda Karting di Lonato. Un appuntamento in cui tutti i piloti del Tony Kart Racing Team hanno espresso al meglio il proprio potenziale.
All'inizio del weekend, è stato il Campione del Mondo KZ2 in carica a rompere gli indugi nella classe con il cambio: Matteo Viganò, infatti, ha stampato il quinto tempo in qualifica, dal quale poi è stato capace di mettere in cassaforte un terzo e un secondo posto nelle manche che lo hanno premiato con la seconda posizione in vista della prefinale.
Allo spegnersi dei semafori rossi della gara decisiva del weekend Ardigò e Puhakka hanno tentato subito di inserirsi nella lotta per la vittoria, negli ultimi giri il pilota finlandese riesce a farsi valere e tenta l'attacco nei confronti della prima posizione: sotto la bandiera a scacchi, però, transiterà al secondo posto con in scia i compagni di squadra Ardigò e Viganò.
La soddisfazione del Tony Kart Racing Team non si ferma però alla sola KZ2, perchè in OKJ anche Nikita Bedrin è stato autore di uno splendido weekend di gara: il pilota russo, infatti, si distingue fin dalle qualifiche con il miglior tempo in assoluto, un 47''567 dal quale poi è in grado di centrare ben tre vittorie di heat e un secondo posto nella prefinale B che gli valgono la seconda fila per la gara decisiva. Qui Bedrin esprime al massimo il potenziale del suo Tony Kart 401S Racer motorizzato Vortex, rimontando due posizioni e concludendo la sua impresa al secondo posto sotto la bandiera a scacchi.
Poca fortuna, invece, per i suoi compagni di squadra: tra gli Junior, infatti, Laurens Van Hoepen non va oltre la 20esima posizione in finale, benchè capace di mettere in bacheca un terzo posto nelle heat e l'ottava piazza nella prefinale A. L'amaro in bocca è rimasto anche a Noah Milell – Roman Stanek, nostri portacolori nella categoria OK: il pilota svedese inizia il fine settimana con il sesto tempo e prosegue in crescendo fino a centrare una medaglia di bronzo nelle heat.
Nella categoria 60 Mini, Rashid Al Dhaheri, si è distinto per essere stato costantemente presente nelle posizioni che contano nelle manche eliminatorie e per l'ottavo posto nella finale di categoria.
Ottime anche le prestazioni di Jimmy Helias, il pilota francese che ha siglato il nono tempo e ha mostrato un'ottima consistenza di risultati durante le heat; purtroppo, un infortunio non gli permette di gareggiare nelle fasi finali.
Quanto fatto in questa prima tappa sul South Garda Karting varrà sicuramente come esperienza in vista del prossimo impegno agonistico del Tony Kart Racing Team, vale a dire il secondo round della WSK Final Cup che prenderà il via nel weekend 8-11 novembre sull'International Circuit 7 Laghi di Castelletto di Branduzzo.