27-07-2021

TONY KART ANCORA SUL PODIO DELL’EUROPEO OK-OKJ

Il quarto e ultimo round del FIA Karting European Championship dedicato alle classi monomarcia, sul Circuito Internacional de Zuera, regala al nostro Racing Team un terzo posto nella classe OK, conquistato dal nostro Tuukka Taponen.

La stagione 2021 del FIA Karting European Championship, riservata alle classi OK e OK, giunge alla sua conclusione. Sul circuito spagnolo di Zuera, il nostro Tony Kart Racing Team firma un podio e diversi risultati di rilievo con il telaio Tony Kart Racer 401R, come sempre spinto dai motori Vortex DST per la OK e il Vortex DJT per la OKJ, progettati, realizzati e sviluppati dalla “engine division” dell’OTK Kart Group.

In OK, Tuukka Taponen è costantemente tra i piloti di vertice della categoria e raccoglie nel corso delle quattro qualifying heat quattro risultati sul podio. Il pilota finlandese scatta in seconda fila nella finale del weekend, insidia fino a metà gara il pilota che lo precede in seconda posizione e taglia per terzo la linea del traguardo. Peccato, invece, per Joseph Turney: in finale, fin dalle prime curve, il pilota britannico si gioca una posizione sul podio, ma un contatto con un altro pilota lo costringe al prematuro ritiro. Un risultato che non rispecchia le reali performance di Turney che, infatti, nel corso delle qualifying heat, recupera un totale di 15 posizioni rispetto alle qualifiche del venerdì. Sulla pista di casa, Bruno Del Pino si inserisce fin da subito in Top 10 in qualifica e disputa delle buone batterie che confermano la sua posizione in classifica, ma in finale abbandona anticipatamente la corsa per un problema tecnico.

In OKJ, è il nostro James Egozi a firmare il miglior risultato del nostro Racing Team sfiorando il podio nella finale. Il pilota statunitense, nonostante l’ancora ridotta esperienza nella categoria Junior, è competitivo già dalle qualifiche con una solida Top 5, seguita da due secondi posti e un giro veloce nelle qualifying heat. Purtroppo, una penalità di 10 secondi per il musetto in posizione non corretta arretra Egozi nella classifica generale al termine delle manche, ma l’americano non demorde: infatti, in finale risale di 11 posizioni, fino al 4° posto. Altrettanto positiva la performance realizzata da Keanu Al Azhari che, alla seconda presenza con i nostri colori, ottiene una seconda e una terza posizione nelle batterie, mentre in finale guadagna 7 posizioni raggiungendo la Top 6:
al podio finale il pilota polacco segna il miglior tempo nel proprio raggruppamento e ottiene la terza posizione nella classifica combinata. Due vittorie e un terzo posto permettono a Przyrowski di presentarsi sulla griglia di partenza dell’ultima gara in Top 10, però qualche bagarre di troppo penalizza il suo rendimento. Alexander Gubenko conclude poco distante dal compagno di squadra Przyrowski, anche lui con un buon percorso durante le qualifying heat dove emerge un terzo posto come miglior risultato.
Con il ricordo ancora vivo della vittoria nel terzo round europeo di Sarno, Harley Keeble comincia in salita il proprio weekend a causa di un problema all’accensione in qualifica che non gli consente di andare oltre il 70° tempo. Il pilota britannico si rimbocca le maniche e regala spettacolo nelle qualifying heat: cinque notevoli rimonte e un giro veloce lo premiamo con una scalata di ben 51 posizioni e il pass per la finale. E proprio nei primi giri della finale, Keeble arriva addirittura a insidiare la Top 10, ma la sfortuna si abbatte di nuovo su di lui: un incidente che coinvolge anche altri piloti pone fine ai sogni di gloria del nostro pilota.

Il Tony Kart Racing Team può riprendere fiato dopo i numerosi e recenti impegni. Tra tre settimane, infatti, la nostra divisione sportiva sarà impegnata all’Adria Karting Raceway per il secondo (e ultimo) round del FIA Karting European Championship KZ-KZ2, dal 13 al 15 agosto.