20-12-2021

UN 2021 INDIMENTICABILE PER TONY KART

È calato il sipario sulla stagione agonistica del karting internazionale, per il nostro Tony Kart Racing Team ricca di successi e di risultati sportivi memorabili. Su tutti, spiccano i titoli FIA Karting World Championship nella classe KZ e nella OK, frutto delle qualità del nostro modello di punta, il Racer 401, oggi in versione “RR”.

La stagione 2021 è destinata a spiccare per sempre all’interno della storia di Tony Kart. Dopo un anno agonistico 2020 culminato con una tripletta in occasione del FIA Karting World Championship OK, sembrava difficile pareggiare o migliorare un risultato di quella portata. Invece, l'anno sportivo che si sta per concludere è stato persino migliore. Il trionfo mondiale, quest'anno è addirittura doppio, sia nella classe regina monomarcia, la OK, sia nella classe di massimo prestigio a marce, la KZ. I nostri Tuukka Taponen e Noah Milell hanno dimostrato quanto il modello Racer, ora nella neonata versione 401 RR, sia il telaio da battere sia nella versione con il cambio sia senza. La sua elevata adattabilità a tutti i tipi di circuito ha permesso di ottenere le vittorie più prestigiose dell'anno su due circuiti totalmente diversi in termini di tracciato e in condizioni di pista del tutto opposte (asciutto per la KZ, bagnato per la OK).

I risultati Mondiali sono, anche, frutto del lavoro “dietro le quinte” del reparto R&D di OTK Kart Group, costantemente all’opera per affinare sempre più un modello che dal suo esordio, nel 2004, ha collezionato ben 9 vittorie mondiali.
Ma c’è dell’altro, perché Tony Kart fa affidamento su un metodo progettuale e produttivo, quello di OTK Kart Group, che ha permesso di sviluppare un telaio adatto a ogni tipo di competizione e, soprattutto, a ogni pilota. Non a caso, quest’anno, sul gradino più alto del podio si sono alternati svariati portacolori del Racing Team, in campionati, circuiti e categorie ben differenti tra di loro. A cominciare dal titolo OKJ conquistato dal nostro Harley Keeble nella WSK Euro Series e dalla sua vittoria, al fotofinish, nel terzo round del FIA Karting European Championship OKJ a Sarno, addirittura selezionata per il premio FIA Action of the Year 2021. Anche James Egozi, quest’anno al debutto nella classe “Junior”, ha lasciato la propria impronta nel 2021 vincente di Tony Kart, con una vittoria (a Lonato) e il titolo nella WSK Open Cup, così come l’esperto Joseph Turney, autore di un successo in OK nello stesso weekend di Lonato, e Taponen, campione anche nella WSK Open Cup.

Che l’alloro di Milell, in Svezia, non sia dovuto al caso, ma alla capacità del Racer di rispondere positivamente ai diversi stili di guida e alle varie esigenze di ogni pilota lo testimoniano il secondo posto del nostro Lorenzo Camplese, che arricchisce il successo mondiale KZ del nostro team ufficiale con una doppietta, e la Top 5 centrata dal nostro Simo Puhakka, per un totale di tre dei nostri telai nelle prime cinque posizioni della classifica.

Anche in questo 2021, Tony Kart è riuscita a garantire una valida alternanza tra la costanza di risultati e la performance assoluta. E i traguardi raggiunti parlano da sé, visto che le vittorie sono arrivate in serie composte da più appuntamenti (WSK Euro Series, WSK Open Cup), così come nei due appuntamenti mondiali in prova unica, impreziositi dai giri più veloci in finale degli stessi Taponen e Milell.

Il 2021, oramai, è prossimo a concludersi e, per il nostro Racing Team, è tempo di una breve pausa, utile a ricaricare le batterie in vista della futura stagione agonistica 2022, il cui inizio è fissato a fine gennaio.