12-07-2022

TONY KART CHIUDE IL CAMPIONATO EUROPEO CON UNA VITTORIA

Il nostro Tony Kart Racer 401 RR archivia l’ultimo round del FIA Karting European Championship al Franciacorta Karting Track celebrando il successo nella categoria OKJ con Jan Przyrowski, secondo nella classifica a punti. In OK, anche Joseph Turney termina in Top 3 nella graduatoria generale a soli 3 punti dal titolo.

Si chiude con un’altra importante vittoria la stagione 2022 del FIA Karting European Championship del Tony Kart Racing Team nelle categorie OK e OKJ. Al Franciacorta Karting Track di Castrezzato (Italia), il Tony Kart Racer 401 RR precede tutti sul traguardo della finale della “Junior” e mette in campo ottime performance anche nella “Senior”, sempre con la spinta dei motori DST (OK) e DJT (OKJ) realizzati da Vortex, la “engine division” dell’OTK Kart Group.

In OKJ, il weekend inizia subito nel migliore dei modi con la pole position di Jimmy Helias, la prima in assoluto per il francese, nel campionato europeo. Nel corso delle qualifying heat si fanno strada anche i compagni di squadra Jan Przyrowski e Enzo Tarnvanichkul: infatti, i due totalizzano 6 vittorie e 4 giri veloci nelle 15 gare divise tra venerdì e sabato. Al termine delle manche, il polacco è secondo nella classifica intermedia e il thailandese segue al terzo posto, con Helias posizionato poco più indietro. Anche la domenica mattina conferma la competitività della squadra, con Tarnvanichkul vincitore della super heat A e Przyrowski secondo nella super heat B, risultati che confermano entrambi nelle prime due file della griglia di partenza della finale.

L’ultima e decisiva corsa del weekend si presenta ostica e combattuta fin dai primi istanti, con diversi concorrenti in lizza per un posto sul podio. Svariati contatti influenzano il risultato finale, come dimostrano i 18 ritiri totali e le quattro penalità di tempo assegnate al termine della gara. Di certo, però, tutto questo non impatta sulla performance di Przyrowski, bravo a evitare ogni sorta di guaio e a tenersi nelle posizioni di vertice fino alla zampata vincente nel penultimo giro. Il polacco conquista la sua prima vittoria nell’europeo, frutto di una crescita positiva in termini di performance maturata nel corso della stagione, e guadagna la medaglia d’argento del secondo posto in campionato. Sfortunati, invece, Tarnvanichkul ed Helias: il thailandese ha tutte le carte per giocarsi la vittoria e occupa la terza posizione prima di ritirarsi per un incidente con un altro pilota; anche il francese alza bandiera bianca per un contatto, proprio quando il podio era a portata di mano.

Altri due nostri piloti partecipano alla finale: Alp Hasan Aksoy si qualifica con un ottimo cammino nelle qualifying heat e una Top 10 nella super heat A, mentre Maria Germano Neto apre il weekend con un ottimo secondo miglior tempo in qualifica nel gruppo 3 e raggiunge l’ultima gara segnando il giro veloce nella super heat B. Entrambi chiudono la prova tra i migliori quindici. Weekend di continuo apprendimento per Arthur Dorison e Giacomo Pedrini che sono ora pronti ad affrontare la seconda metà di stagione.

In OK, Tuukka Taponen è il nostro miglior portacolori durante tutto l’appuntamento di Franciacorta. Il campione del mondo in carica della categoria regina dei kart monomarcia registra una vittoria oltre a tre secondi posti nelle qualifying heat e conquista il successo nella super heat A. Anche in finale, il finlandese occupa costantemente le posizioni di vertice e sfiora per pochi decimi di secondo la Top 5. Dopo una qualifica sottotono, James Egozi rimonta notevolmente nella classifica generale, fino a recuperare 12 posizioni nella finale e a terminare tra i primi dieci.

La malasorte non aiuta Joseph Turney nella sfida per il titolo europeo. Vincitore dei primi due round di campionato a Portimao (Portogallo) e a Zuera (Spagna), il britannico sulla pista di Franciacorta sfiora il titolo continentale, chiudendo terzo in campionato a soli tre punti dalla vetta. Un prematuro ritiro impedisce a Luigi Coluccio di mostrare il proprio potenziale durante la finale.

Per questione di pochissimo, anche Keanu Al Azhari e Juho Valtanen sfiorano la possibilità di accedere alla finale, mentre un contatto al primo giro nella super heat B compromette le possibilità di Liu Ruiqi. Prestazioni in costante miglioramento per Kuba Rajski e Oscar Wurz, già pronti per i prossimi impegni.

Il Tony Kart Racing Team non si concede pause: infatti, già nel prossimo weekend (15-17 luglio) scenderà di nuovo in pista nel primo dei due appuntamenti della WSK Euro Series al South Garda Karting di Lonato, nelle classi OK, OKJ e MINI.