08-11-2022

TONY KART, DUE VOLTE A PODIO ALLA WSK FINAL CUP DI SARNO

Nel primo appuntamento corso sul Circuito Internazionale Napoli, Noah Milell conquista la piazza d’onore nella KZ2 con il nostro Racer 401 RR. Joseph Turney lotta per la vittoria nella finale riservata alla OK. In pista anche i piloti delle classi OKJ e MINI.

A un mese di distanza dal successo mondiale in OKJ, il Tony Kart Racing Team conferma di essere veloce e competitivo anche nel primo round della WSK Final Cup, in scena al Circuito Internazionale Napoli di Sarno. Ancora protagonista, come sempre, il nostro Tony Kart Racer 401 RR, equipaggiato dai propulsori RTZ/RSZ (KZ2), DST (OK) e DJT (OKJ) di Vortex, la divisione motori di OTK Kart Group. In pista anche nella MINI con il Tony Kart Rookie e il motore Vortex MCX.

In KZ2, Noah Milell è uno dei protagonisti della finale di domenica. Il campione del mondo KZ 2021 e vicecampione del mondo in carica, autore del miglior tempo nel warm-up mattutino e quarto nella prefinale, gioca bene le proprie carte alla partenza e velocemente s’inserisce nella bagarre per il primo posto. Lo svedese rimane incollato al leader della corsa per tutti i giri, ma non trova lo spunto necessario per vincere. Comunque, per Milell il secondo posto è prezioso in vista del secondo e ultimo round di Lonato: lo svedese, infatti, è pienamente in lizza per il titolo del campionato. Tom Leuillet dimostra di essere subito a proprio agio e veloce all’esordio con i nostri colori come testimoniano i giri più veloci della prefinale e della finale che fa registrare.

In OK, Joseph Turney mette in gioco tutta la propria esperienza per passare al comando della classifica intermedia dopo le qualifying heat, con un bottino di due vittorie e un giro veloce. Il campione della WSK Super Master Series conferma le proprie performance anche nella prefinale A, che vince. Nella decisiva finale, purtroppo, la sfortuna si abbatte su di lui: infatti, dopo aver guidato buona parte della corsa, il britannico viene scavalcato ed è secondo sul traguardo, ma perde il podio a causa di una penalità di 5 secondi per lo spoiler frontale in posizione non corretta.
Bene il nostro James Egozi, ancora una volta in grado di portare a casa una positiva Top 10 dopo un solido weekend. Lo statunitense colleziona anche un importante secondo posto nella prefinale B, importante per la classifica a punti del campionato. In crescita anche Jan Przyrowski, alla sua seconda uscita nella categoria regina dei kart monomarcia. Il polacco colleziona un secondo posto e un giro veloce nelle qualifying heat e recupera 10 posizioni nel corso della finale. Debutto per Sebastiano Pavan con il nostro Racing Team: l’italiano è purtroppo costretto al ritiro nella finale dopo aver inaugurato il weekend con il quarto miglior tempo nel gruppo 1 delle prove cronometrate.

In OKJ, è Alp Hasan Aksoy il nostro miglior portacolori. Il turco apre il venerdì con un quarto posto nel gruppo 2 delle qualifiche e prosegue il fine settimana con due vittorie e due giri veloci nelle manche eliminatorie. In finale, Aksoy si presenta sulla griglia in quarta posizione, ma la partenza dalla traiettoria esterna lo penalizza e gli impedisce di esprimere tutto il suo potenziale. Laureatosi campione del mondo OKJ un mese fa proprio a Sarno, Enzo Tarnvanichkul conferma l’ottimo feeling con la pista: segna il miglior tempo nel gruppo 2 delle qualifiche e conquista anche tre volte il podio nelle qualifying heat. Tuttavia, un ritiro nella manche A-B penalizza il thailandese nella classifica intermedia, ma nonostante tutto è in grado di chiudere in Top 10 la finale.

Nella MINI, doppia partecipazione alla finale per la nostra squadra con Sebastian Eskandari-Marandi e Ludovico Mazzola. L’australiano è bravo a risalire ben 52 posizioni nelle qualifying heat e centra la Top 20 nell’ultima gara del weekend, mentre l’italiano si classifica primo nel warm-up di domenica mattina e guadagna 11 posizioni nella finale.

La WSK Final Cup è già pronta al gran finale del South Garda Karting di Lonato (10 – 13 novembre) e il Tony Kart Racing è pronto alla sfida nelle categorie KZ2, OK, OKJ e MINI.