16-11-2022

IL 2022 DI TONY KART SI CHIUDE CON LA VITTORIA DELLA WSK FINAL CUP

Nel secondo e ultimo appuntamento della serie by WSK Promotion, al South Garda Karting di Lonato, Joseph Turney centra il titolo nella OK con il nostro Tony Kart Racer 401 RR. Vittoria anche nella finale OKJ, con Enzo Tarnvanichkul.

Non poteva concludersi meglio la stagione internazionale 2022 del nostro Tony Kart Racing Team. Nel secondo round della WSK Final Cup, al South Garda Karting di Lonato, il nostro Tony Kart Racer 401 RR, spinto dal motore DST di Vortex, mette la propria firma sul titolo della categoria OK. Il nostro telaio è protagonista anche delle altre classi, con i motori RTZ/RSZ (KZ2) e DJT (OKJ) di Vortex, la “engine division” di OTK Kart Group, affiancato, nella MINI, dal Tony Kart Rookie spinto dal Vortex MCX.

In OK, Joseph Turney si laurea campione grazie a un weekend sempre al vertice. Dopo essere stato in lizza per la vittoria finale nel primo round di Sarno, il pilota britannico si conferma competitivo anche a Lonato. Al termine delle qualifying heat guadagna il comando della classifica intermedia con un bottino di un successo, un secondo posto e un giro veloce. Turney conferma la propria leadership anche nella prefinale A con un ulteriore trionfo e nella decisiva finale gioca d’astuzia: evita ogni tipo di contatto ravvicinato con gli avversari e vola verso il secondo posto. Un risultato, questo, che gli permette di laurearsi campione con esattamente 40 punti di vantaggio sul più diretto inseguitore. Si tratta del terzo titolo 2022 conquistato dal nostro portacolori, già vincitore della WSK Super Master Series e della Champions of the Future Euro Series.

Solida prestazione anche da parte di James Egozi, che chiude il suo primo anno nella categoria con una Top 10 in finale. Lo statunitense porta a casa anche due podi nelle qualifying heat, oltre al miglior tempo assoluto nel warm-up di sabato di mattina. Alla seconda presenza con il nostro Racing Team, Sebastiano Pavan si dimostra tenace in pista: prima posizione nel proprio gruppo di warm-up al sabato e alla domenica e, anche per lui, Top 10 in finale grazie a una rimonta di 15 posizioni rispetto alla griglia di partenza. Partecipa alla finale anche Jan Przyrowski, alla terza gara tra i “Senior”, mentre Jakub Rajski manca l’accesso a causa di due sfortunati ritiri nelle manche eliminatorie.

In OKJ, grande prova di maturità da parte di Enzo Tarnvanichkul. Il campione del mondo in carica inizia il weekend in salita, tuttavia recupera posizioni nel corso delle qualifying heat dove colleziona anche una vittoria. Domenica il thailandese si scatena: prima termina secondo nella prefinale B, successivamente prende con forza le redini della finale e vince il secondo appuntamento della WSK Final Cup. Tarnvanichkul celebra con questo risultato anche il secondo posto in campionato.

Grande crescita da parte di Alp Hasan Aksoy. Il pilota turco centra tre Top 3 nelle quattro manche eliminatorie che gli valgono il sesto posto (e una scalata totale di 16 posizioni) nella classifica intermedia. Aksoy ha la possibilità di posizionarsi in Top 10 nella finale, ma la concitata bagarre dei primi giri non premia il nostro alfiere. Dopo aver recuperato da un infortunio, Maria Germano Neto torna in pista e registra risultati incoraggianti, tra cui una rimonta di 18 posizioni nella prefinale A. Purtroppo, due ritiri nelle qualifying heat non permettono alla portoghese di staccare il pass per la finale.

In KZ2, Noah Milell ha ottime chance di giocarsi il titolo. Il campione del mondo KZ 2021 e vicecampione del mondo in carica termina due volte terzo nelle qualifying heat e vince con autorità la prefinale B, ottenendo così la terza posizione sulla griglia di partenza della finale. Complici alcuni contatti nelle primissime fasi di gara, lo svedese rimane bloccato nel gruppo e finisce la gara tra i primi dieci. A Milell sfugge così il possibile successo in campionato, ma si classifica comunque secondo.

Alla seconda uscita con i nostri colori, Tom Leuillet si fa notare con il giro più veloce nel warm-up di domenica mattina e con la terza posizione nella prefinale A. Alexander Gubenko è invece colpito dalla malasorte nella prefinale B, dove registra un ritiro.

Nella MINI, cresce il numero dei nostri portacolori: a Ludovico Mazzola e Sebastian Eskandari-Marandi, infatti, si affianca Ilie Tristan Crisan. Mazzola segna un giro veloce nelle qualifying heat e realizza una rimonta di 12 posizioni nella finale; Eskandari-Marandi sfiora la Top 10 nella prefinale A e accede agilmente alla finale; infine, Crisan debutta con i nostri colori e marca un best lap nel corso delle manche eliminatorie.

 

Con l’impegno della WSK Final Cup, cala il sipario sulla stagione agonistica 2022 del Tony Kart Racing Team. Un anno memorabile e ricco di successi ottenuti in tutte le categorie:

  • FIA Karting World Championship OKJ
  • WSK Super Master Series OK
  • WSK Euro Series OKJ
  • Champions of the Future Euro Series OK
  • Champions of the Future Winter Series KZ2
  • WSK Final Cup OK