19-11-2012

Tony Kart e Ardigò sbancano il XVI° SuperNatinals USA

Ardigò vince per la terza volta il SuperNationals di Las Vegas Il modello Racer EVK, dopo il successo mondiale di Macao, vince anche nella prima uscita in versione KZ Dreezen è autore di un fine settimana di vertice, ma la sua finale termina al quarto passaggio Torsellini compie una gara in progressione e termina sesto L’evento è un tripudio di Tony Kart. Su nove categorie in gara ben sei sono vinte da piloti al volante di un telaio “Verde”.

Marco Ardigò ha dominato la sedicesima edizione del SuperNationals USA di Las Vegas. Il nostro formidabile pilota, al volante di un magnifico Racer EVK motorizzato Vortex RVXX, ha vinto in modo impeccabile la gara regina dell’evento americano, quella riservata alla categoria KZ2.
Nella capitale del gioco d’azzardo la roulette segna, per la terza volta in soli cinque anni, il “Verde” Tony Kart.
Le performance dei nostri piloti sin dai primi turni di prove libere si sono dimostrate al top. In particolare Ardigò e Dreezen hanno trovato da subito il ritmo per stare al vertice e con il trascorrere delle sessioni hanno trovato un ottimo passo anche gli altri nostri piloti, Torsellini, Piccini ed il pilota di casa Nick Neri.
Il tracciato ricavato su un ampio parcheggio antistante il Rio Hotel & Casinò presentava alcune migliorie rispetto alla precedente edizione ed il circuito si è rivelato ancora una volta congeniale ai nostri mezzi.
Nelle qualifiche Marco Ardigò ha siglato, con il crono di 43.615, la seconda miglior prestazione, e Rick Dreezen ha ottenuto il quarto tempo con 43.771.
Nelle tre manche necessarie alla definizione della griglia di partenza Ardigò ha corso con la consueta efficacia, non lasciandosi distrarre dall’obiettivo principale, quello di ottenere la migliore posizione possibile nella griglia di partenza della finalissima. Così Ardigò, con un terzo, un quarto ed un secondo posto, si è guadagnato la terza posizione in griglia.
Rick Dreezen nella manche è rimasto sempre nella scia dei primi, solo nella seconda gara di qualifica è rimasto vittima di un malaugurato ritiro.
In finale Ardigò ha sfruttato al massimo il potenziale suo Tony Kart ed ha atteso soltanto quattro giri, dei venticinque in programma, prima di rompere gli indugi. Alla quarta tornata Ardigò ha scavalcato Hajek e Verstappen ed è scappato, indisturbato, verso il suo terzo SuperNationals.
La bandiera a scacchi ha salutato, come detto, la terza vittoria statunitense di Marco Ardigò e del Racing Team, un record, questo, ottenuto nell’arco di sole cinque edizioni.
La finale del SuperNats non ha sorriso a Rick Dreezen, anche lui tra i primi nello schieramento e dotato di tutte le carte in regola per puntare ad un posto sul podio, ma troppo presto out.
Positivo è stato il crescendo di Mirko Torsellini, autore di un’ottima progressione nel corso del week-end di Las Vegas, che lo ha visto concludere sesto assoluto.
Va fatto notare come la vittoria del XVI° SuperNationals è la seconda per il nostro nuovissimo Racer EVK. Il nuovo modello, infatti, ha debuttato meno di un mese fa, in occasione della prova mondiale di KF1 a Macao, ed anche in quella occasione si è rivelato vincente, con Flavio Camponeschi.
Tutta la grandiosa manifestazione di Las Vegas si è colorata del “Verde” Tony Kart grazie ai tanti successi ottenuti in tutte le categorie. Se nella classe top, la KZ2, a vincere è stato un pilota ufficiale, Marco Ardigò, nelle altre gare, ad imporsi al volante di telai prodotti nella nostra factory italiana, sono stati ottimi piloti privati.

Classifica: http://www.mylaps.com/results/showrun.jsp?id=2534390